Il rapporto tra denti e postura Il rapporto tra denti e problemi posturali non è di immediata intuizione, ma è una problematica molto diffusa. Bambini e adulti, a volte, vanno […]

Il rapporto tra denti e postura

Il rapporto tra denti e problemi posturali non è di immediata intuizione, ma è una problematica molto diffusa. Bambini e adulti, a volte, vanno incontro a mal di schiena e ad alterazioni del sistema scheletrico per un’irregolarità delle arcate dentali: le cause sono diverse e possono variare dalla malocclusione all’accavallamento dei denti, fino a un palato eccessivamente alto.

Ciò che è davvero importante è cogliere in tempo tutti i piccoli segnali connessi a questa situazione, così da trovare una soluzione in modo tempestivo.

Denti e problemi posturali: i sintomi più frequenti

Vi sono alcuni segnali che possono indicare, nei bambini, un legame tra le problematiche dentali e quelle posturali. Ad esempio, l’atto di mordersi continuamente il labbro e quello di respirare attraverso la bocca. Questi comportamenti, apparentemente normali, possono, infatti, indicare una difficoltà a masticare o a chiudere bene le arcate.

Anche la postura scorretta ha le proprie avvisaglie, in presenza delle quali è opportuno procedere a una visita dentistica per approfondire il problema. Il bambino non solo tenderà a curvarsi, ma mostrerà difficoltà nel muovere il collo e persino nel camminare bene. Una delle possibili cause di questo problema potrebbe riguardare proprio un’anomalia dentale.

Denti e problemi posturali: le cause principali

Per comprendere la stretta correlazione tra postura scorretta e problemi ai denti è indispensabile valutare l’allineamento dei denti permanenti: essi non hanno sempre spazio a sufficienza per svilupparsi al meglio. Quando le arcate sono troppo strette, i denti si accavallano gli uni sugli altri e crescono storti. Questo, con gli anni, può determinare una postura errata. Lo stesso accade quando la mascella è sporgente rispetto alla mandibola, o viceversa.

Vi sono molti altri problemi che collegano denti e postura. Tra questi è importante ricordare la malocclusione, ovvero uno scorretto allineamento dell’arcata superiore con quella inferiore. Talvolta un bambino nasce semplicemente con le ossa del viso asimmetriche, elemento che si ripercuote sull’apparato scheletrico. Inoltre, è abbastanza frequente che i più piccoli dormano con l’arcata superiore e inferiore serrate tra loro: ciò determina un irrigidimento dei muscoli del collo e della zona cervicale.

I medici specializzati in odontoiatria pediatrica hanno spesso a che fare con casi del genere. Anche per prevenire situazioni di questo tipo, è fondamentale che la prima visita dentistica del bambino avvenga il più presto possibile: in tal modo sarà più semplice correggere un allineamento irregolare delle arcate e, quindi, un eventuale difetto della postura.